venerdì 20 novembre 2015

Ed eccoci in questa nuova avventura nelle vesti di "scrittore". Spinto dagli amici runners nello scrivere due righe a proposito di sensazioni,emozioni e dinamiche riguardanti la mia seconda maratona.Oramai sono passati cinque giorni dalla maratona di Verona ed i momenti di vita vissuti nel mentre,sono ancora vivi e sicuramente indelebili in me.Tralasciamo la giornata di sabato nel quale nel village della maratona e poi subito dopo nella cena,sono venuto ad abbracciare amici runner romani e sopratutto quelli sparsi per lo stivale conosciuti nella scorsa edizione della maratona di Roma e quelli mai visti prima e che dopo anni di chiacchere su Twitter,siamo riusciti a dare un volto.Tutto fantasticamente bello!Ci avrei giurato!
Andiamo alla giornata di domenica.Sveglia alle 6'30,dopo aver dormito si e no 3 ore(ansia?).Quattro fette biscottate con il miele e due bicchieri di the!Io che per quasi tre mesi mi sono allenato a digiuno anche nei lunghi,mi sento quasi appesantito dopo tutto questo "banchettare".Indossate le vesti da battaglia ,saluto moglie e figlia tenerissime che mi abbracciano augurandomi un grande in bocca al lupo.Scendo e dopo tre minuti mi ritrovo in Piazza Bra,circondato da una moltitudine di runners e mi reco verso l'appuntamento con i miei amici ed amiche,proprio sotto la scalinata adiacente la partenza.Ce ne sono gia' un bel po'....altri arriveranno in seguito.Come al mio solito,battute e abbracci,non lascio(penso)trasparire nessuna emozione,ma in cuor mio la sento.Sento questa benedetta maratona che mi avvolge.Mi sono allenato tanto,con dedizione e fatica.Non voglio fallire.Voglio riuscire a finirla,ma non come la prima(4h49' con un'ernia inguinale in corso).Ho nelle corde le 3h30-3h45' e spero con tutto me stesso di potercela fare!Saluto Giancarlo che e' il primo a portarsi nella griglia(il runner per antonomasia)Daniele ed Eleonora che faranno la mezza, e  cominciamo anche noi a muoverci in direzione della partenza.
Io,Gianluca,Marco,Barbara,Maurizio.Ci siamo persi Giulia e Jessica.Alla fine riusciamo ad entrare in gabbia e siamo rimasti solo in tre,io Marco e Gianluca.Tanta,troppa gente forse per riuscire a correre tutti insieme.Daje.Ci siamo.Come da accordi precedenti impostiamo la gara sui 5'05-5'10.Primi chilometri passati a superare quelli piu' lenti,ma senza strafare.Ogni tanto ci chiamiamo.Non ci siamo persi per strada,tutti e tre si procede uniti.Arriviamo a fare i dieci chilometri intorno ai 51'.Dentro di me penso che va' bene cosi.E riecheggia nella mia mente il messaggio dell'amico top runner della sera prima"parti piano...ricorda la maratona inizia al trentesimo km".Ci sentiamo bene tutti e tre anzi,si inizia anche a far battute ed a scherzare.Come al solito io sono sempre il piu' baldanzoso e comincio a mettere dei piccoli traguardi riguardanti ragazze avanti a noi da raggiungere come meta.Tutto cio' per la gioia di Marco,e anche Gianluca non disdegna.Arriviamo al quindicesimo km e come d'incanto mi trovo alla mia destra Barbara.Qualche battuta anche con lei,io gli dico di andare insieme almeno fino alla mezza ma lei ci dice di andare,che proseguira' con il suo passo.Occhi di ghiaccio per Barbara.Concentratissima.Incomincio a guardare il mio tom tom.Passo medio 5'07.Avanti cosi!Proseguiamo noi tre.Barbarella e' andata!Al diciannovesimo km una runner da dietro inizia a gridare:"dai Cri...dai non mollare,mancano solo 2 km".La Cri in questione era proprio davanti a noi.Aveva alzato la mano ringraziando l'amica.Sono il primo a portarmi accanto a lei,dicendogli:"daje Cri,pensa che a te ne mancano solo 2 ed io invece ne ho ancora 23 da affrontare".Oltre che un bel vedere la ragazza era pure gentilissima ed ha ringraziato con quel pochissimo fiato che gli era rimasto.Entriamo nel centro storico ed oramai siamo al ventesimo.In una piazzetta prima di una curva ci accoglie una banda musicale.E qui sale in cattedra Marco ponendosi per primo ad inneggiare con le mani,di alzare il "volume".Un vero attore.Un grande!Da lontano si intravede piazza Bra,cerco tra la gente dietro le transenne il volto di mia moglie e di mia figlia non trovandolo.Piazza Bra.Curva a sinistra ed ecco li il traguardo del ventunesimo km ed anche il volto di mia moglie presa a catturarmi un'immagine e la mano della mia piccolina protesa per il cinque del suo papa'.Missione riuscita.E non solo per me.Anche Marco era riuscito a toccare la manina del suo piccolo ed io me ne sono accorto solamente perche' e' sbottato in un pianto di gioia.Rallento un pochino mi metto al suo fianco e gli dico:"dai Marco basta cosi'...conserva energie.Ora si fa seria".Passata la mezza intorno all'1h e 47'.Si continua a correre x le vie del centro di Verona.Arriviamo al 24° e comincio a sentire una vescichetta al mignolo del piede."Porca miseria ladra"esclamo.Cosi' che i miei due amici ne fanno parte.Dentro di me la cosa mi innervosisce un poco,ma riesco a controllare la cosa piu' del dovuto.Eccoci di nuovo lungo l'Adige come nell'andata.Sembra che l'umidita' sia salita ancora di piu' e fa' scopa con un cielo grigiastro.Arriviamo al 29° e scorgiamo alla nostra sinistra una diga.E' la Diga del Chievo.Gianluca ci dice:"dai ragazzi dobbiamo fare qualche km e mettere la diga come traguardo.l'importante e' raggiungerla".In quel tratto di lungo fiume incrociamo i runners che sono circa 3-4 km avanti a noi.Io mi sento abbastanza bene al pari di Gianluca e Marco.L'occhio comincia pero' a cadere piu' frequentemente sul tom tom...ho alzato la media...siamo intorno ai 5'12.Come d'incanto nella corsia opposta compare Giancarlo,dopo di che nell'ordine Mauro,Fabio,Giulia e Jessica...e a tutti non faccio mancare il mio incitamento con un assordante"daje".Tutti quanti rispondono altrettanto e tutti e 5 in quel preciso momento li ho visti di un bene clamoroso.Bravi amici miei.Arriviamo al 31° e purtroppo non sento piu' Marco.Me lo comunica Gianluca.Io giuro che non ho la forza di girarmi.Sono concentrato.Incomincio ad accusare durezza nelle gambe,ed una stanchezza via via sempre piu' costante.Al ristoro faccio miei 2 bicchieri di the' caldo(io che l'ho sempre ripudiato)che devo dire mi hanno giovato!33°km...incomincia a farsi dura.Proseguiamo in due.Io e Gianluca.Lui mi offre di dare un morso ad una barretta,io accetto ma...non riesco a deglutire.Marco oramai e' dietro,Gianluca girandosi di continuo,non lo intravede piu'."Dai Danie'...la diga e' vicina...sei un grande Danie'...sempre del tuo passo".Queste le parole di Gianluca dall'alto della sua carica di IRON MAN ad incitarmi molto pacatamente.Superata la diga,percorsi 34 km.E' dura!Arriviamo sempre in 2 al 36°km....ed eccolo li,il fatidico muro.Ed io lo abbraccio tutto.Dentro di me ripenso a tutte quelle mattine che alle 5 ero gia' in strada a macinar km...non potevo mollare.Mancavano "soltanto"6 km.Daje Danie'....pensavo tra me e me!Su,forza!Oramai ogni 40 secondi,mi cadeva l'occhio sul cardio.Sembrava che correvo tantissimo ma che poi percorrevo solo qualche misera decina di mt.Cazzo sto mollando!La media era di 5'16.Le gambe oramai andavano per conto loro,solo per inerzia.Al 38,5 km mentre proseguiamo,ci sentiamo chiamare da dietro.Era Marco.Ci aveva ripreso.Grandissimo!Io come in precedenza non riesco a voltarmi.Mi fa male qualsiasi parte del corpo.Gianluca si sgancia e lo va a prendere.Io proseguo da solo.Purtroppo dopo un paio di 100 metri mi raggiunge Gianluca dicendomi che Marco si era piantato.Si gira di nuovo e lo vedeva da lontano che camminava.Maledizione.Si prosegue purtroppo....o per fortuna!Quarantesimo e quarantunesimo km corsi a stento quasi....una media di 6'00 al km.Volevo morire.Nel frattempo Gianluca(amico vero) mi fa una battuta che riesce a strapparmi un sorrisone:"Dai Danie' che al traguardo ti aspetta una massaggiatrice con i capelli neri lunghissimi legati con una coda che ti solletichera' la schiena".E devo dire che un pizzico di energia me la incute....una flebile energia...sicuramente l'ultima."Quando cazzo finisce sta corsa"?...queste le mie parole alla fine del 41°."E' finita Danie'...daje.Ancora un km.Sei forte Danie'.Non ti fermi mai.Bravissimo frate'".Queste le ultime parole di Gianluca x incoraggiarmi.Ci siamo.Si svolta a destra e c'e' una marea di gente sia a destra che a sinistra.Tutti ad incitare.Tutti a farci coraggio!Eccolo il tratto finale.A 300 metri dal traguardo,scovo a destra Carlotta.La chiamo!E lei:"Vai Dani,grandeeee".Alla mia sinistra riesco a vedere solo Eleonora che agita i pugni in maniera boxistica e ci incoraggia seguita da altre voci che in quel momento non riesco a distinguere.Eccola la'....mia moglie che mi immortala(emozione) la accosto e lei al volo mi consegna la nostra bambolina.Incredibile.Non ne avevamo mai parlato.Mi coglie impreparato.Afferro la mano di Flaminia e vedo che lei nell'altra ha in mano un integratore...per il suo papa'!Gianluca(non finiro' mai di ringraziarti) si fa leggermente indietro ed io taglio il traguardo della mia maratona,insieme mano nella mano con l'amore della vita mia!L'abbraccio...la stringo a me(nodo in gola,ed anche adesso che scrivo)e concludo la mia fatica in 3h 45' 19" con una media di 5'18 al km.Ora posso dire di essere diventato un maratoneta Vero.Un grazie immenso nelle ultime due righe a mia moglie che mi sostiene sempre in tutto e a
tutti quelli che mi hanno raggiunto al traguardo complimentandosi con me(Elisa,Eleonora e Giuseppe,Diego e Daniele)e all'abbraccio con Jessica e Barbara.Non dimentichero' mai neanche una virgola di questo "viaggio"durato 2 giorni.

17 commenti:

  1. Sei forte Dani!! Emozioni vissute dalla prima all'ultima riga!

    RispondiElimina
  2. Grande Daniè, un racconto ricco di emozioni, continua così!

    RispondiElimina
  3. Grande Daniele! Hai fatt la maratona con la testa e con la grinta e sportività che ti contraddistinguono. Sei un runner che farà tante altre maratone, ma questa la ricorderai per sempre!

    RispondiElimina
  4. Ne had Ancona do strata Da fare tanto auguri

    RispondiElimina
  5. Belle emozioni, grande Daniele!!! #runDanieleRun

    RispondiElimina
  6. ah ma c'hai il blog pure tu !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appena appena....grazie ninooooo...comunque mi manca il cuoricino sul tweet eh?!ahahahahha

      Elimina
  7. Descrizione avvincente. Ho sofferto e gioito con te.

    RispondiElimina
  8. Descrizione avvincente. Ho sofferto e gioito con te.

    RispondiElimina